Trading sulle valute: gli errori da evitare

Consigli per guadagnare con le opzioni binarieConsigli sugli errori da evitare quando si va a fare trading sulle valute, che nonostante colpiscano sistematicamente gli investitori (specialmente coloro che non hanno molta esperienza nel settore) vengono commessi con un’elevata frequenza, spesso senza accorgersi dei rischi considerevoli che si vanno a correre. Quelli che vedremo nel corso della guida, sono dunque le principali azioni da non compiere quando si ha a che fare con il trading sul forex, principale forma di investimenti nel mercato delle valute.

1. Usare la leva in modo inopportuno

La decisione della leva, quando si va a fare trading sulle valute, è un’opportunità che se sfruttata nel modo migliore può portarci a bilanciare perfettamente il grado di rischio che si va a correre con ciascun investimento (in base al livello di certezza sulle proprie previsioni) e giungere così verso profitti più o meno capienti. L’errore più comune, in questo caso, è quello di farsi condizionare in modo sbagliato da alte percentuali di profitto raggiungibili, scegliendo puntualmente leve elevate come 1:100 o simili senza criterio, capaci di portare in breve tempo verso perdite incredibili, qualora le nostre posizioni dovessero avere un calo inatteso.

Soprattutto nelle fasi iniziali della propria carriera da investitori, è bene arrivare con umiltà ai primi approcci con il trading sulle valute, prediligendo di gran lunga bassi importi di leva, soprattutto se non si ha ancora l’abilità di differenziare un investimento sicuro da altri generi più rischiosi.

2. Non considerare il calendario economico nel trading sulle valute

Il calendario economico è uno dei principali strumenti di supporto per gli investitori, in cerca di informazioni per capire come si evolveranno in futuro (con cambiamenti che potrebbero avvenire dopo alcuni minuti così come dopo giorni) i principali mercati a livello internazionale. Diffuso tramite siti web specializzati, riporta le più recenti notizie di economia giunte in tutto il mondo (relative a governi, banche centrali e altri enti di assoluta importanza), capaci così di influenzare le aspettative generali sui mercati.

L’impatto nei confronti delle decisioni di trading sulle valute, delle notizie pervenute dal calendario economico, può essere devastante e smentire totalmente le aspettative dovute alle principali strategie di investimento, anch’esse molto importanti nel Forex ma comunque non sufficienti per offrire agli utenti le giuste garanzie sui movimenti futuri dei mercati. Sono in molti, infatti, a rimanere delusi dal mercato valutario, soltanto perché compiono l’errore di studiare tanti metodi di previsione (come le medie mobili e l’analisi di supporti e resistenze) senza pensare minimamente che da un momento all’altro potrebbe accadere l’esatto contrario di ciò che ci si aspetta, proprio a causa di avvenimenti importanti nel campo economico.

3. Sottovalutare l’importanza degli stop loss e non riconoscere gli errori

Se vi trovate alle prime armi con il trading sulle valute, dovete sapere che a parte i metodi da utilizzare per avere ottime chance di guadagno, esistono delle strategie (altrettanto importanti) mirate a limitare le perdite qualora la situazione non dovesse andare per il verso sperato e sulla quale si è puntato con uno specifico investimento. Ovviamente non potete pensare di giungere soltanto a guadagni con il trading sulle valute, perché neppure gli investitori di maggior successo riescono ad avere il cento per cento di riuscita.

Saper fronteggiare le posizioni in perdita con le strategie più opportune, significa impostare degli stop loss, termine che indica la soglia di perdita massima che dovrà portarci a chiudere la posizione e accettare la sconfitta, aspetto trascurato soprattutto dagli investitori alle prime esperienze. E’ bene avere fiducia sulle proprie intuizioni, ma nel mondo del trading è altrettanto necessario riconoscere con umiltà quando si è commesso un errore.

Leave a Reply