Le caratteristiche dei migliori broker

I migliori broker nel trading onlineSe siete alla ricerca del miglior broker in assoluto, eccovi le principali caratteristiche che sono in grado di fare la differenza tra un servizio e l’altro, perciò nonostante il giudizio finale rimanga nelle vostre mani (tutto dipenderà dai fattori che più vanno a nozze con il concetto di convenienza secondo voi) potrete fare uso della nostra guida per decidere bene senza trascurare nulla.

1. Sicurezza top

Inutile dire che al primo posto dovrete sempre mettere la sicurezza, perché in assenza di regolamentazioni ferree e che non facciano acqua da nessuna parte è assolutamente sconsigliato affidarsi ad un broker, indipendentemente dalle caratteristiche legate alle vincite possibili, importi minimi e qualsiasi altro punto. Prima di reputare un sito web di trading vantaggioso, assicuratevi che esso sia contrassegnato da marchi riconosciuti a livello internazionale come CySec, MiFID, FCA, l’italiana Consob e pochi altri: non è necessaria la presenza di tutte queste certificazioni, dal momento che già una è utile per non lasciarvi dubbi almeno sul fattore della sicurezza online e permettervi di stare alla larga da frodi sui pagamenti, prelievi e modalità di investimento.

2. Bonus sul primo deposito e condizioni sul prelievo favorevoli

Che il trading online sia privo di commissioni è cosa nota e anzi, grazie alla concorrenza tutti i broker sono ormai obbligati a concedere ai nuovi utenti un premio per la fiducia, in termini di bonus sul primo deposito, che tra l’altro servono per invogliare a riempire l’account con somme di denaro capienti. Ad esempio, con una promozione del 100% sul primo versamento riceverete un importo pari a quanto depositato, fino ad arrivare a migliaia di euro totalmente gratis e subito disponibili per essere investite in opzioni binarie o CFD. D’altra parte, date sempre un’occhiata al contratto che andrete a sottoscrivere con il broker, perché prima di poter prelevare denaro in presenza di bonus dovrete investire l’importo aggiuntivo per un tot di volte e finché esse sono pari a 10 o 20 si può sostenere questo limite. Un po’ meno quando si arriva addirittura a 50, perciò occhio alla trappola.

3. Convenienza nell’importo minimo di trading e deposito iniziale

Un altro punto importante che differenzia i migliori broker rispetto ai meno convenienti sono le soglie minime richieste per aprire con successo un account e il trade più piccolo accettato. Nel primo caso si tratta del deposito iniziale (difficilmente vengono accettate cifre sotto i 100 euro), mentre nel secondo la quota minima per ogni singola sessione di investimento (1 e 5 euro sono gli importi più bassi).

4. Servizi offerti

Infine, un punto che nel caso delle opzioni binarie e dei CFD non dovrebbe portare grandi differenze tra i broker, ma al quale non si può certo rinunciare. La varietà dei servizi è infatti un punto fondamentale che ha reso note le opzioni così come i contratti per differenza, dove potrete andare ad incassare con le intuizioni sui più svariati mercati, da quello azionario alle materie prime, passando per quello valutario e finendo con indici ed ETF.

Queste sono le caratteristiche di un buon broker, se volete conoscere la lista di quelli migliori potete visitare il sito: http://ilcorsivoquotidiano.net/trading/classifica-dei-migliori-broker-2014.html

No Responses

Leave a Reply