Chiarimenti sul mercato Forex

Il Forex è un mercato nato nel 1971 che prevede la valuta come merce di scambio. Questo mercato, inizialmente, era aperto soltanto alle banche, ma con Internet e con le opportunità di operare in rete, si è aperto anche ai piccoli investitori.

Grazie a questa rivoluzione, abbiamo assistito ad una grande diffusione di questo mercato, addirittura per scambi dal valore di quasi due mila miliardi di dollari al giorno.

Il mercato forexIl mercato Forex più grande ad oggi è quello londinese, in cui operano grandi investitori istituzionali, banche e piccoli investitori privati utilizzando i broker. Il Forex è aperto 24 ore al giorno garantendo, quindi, la possibilità di operare a chiunque e da ogni luogo. La grande liquidità degli scambi attrae moltissime persone anche principianti.

Ma è davvero possibile guadagnare soldi con il Forex? E come si può operare al meglio per assicurarsi un profitto reale? Un approfondimento molto interessante possiamo trovarlo su http://www.forexitalia24.com/. Per quanto riguarda gli strumenti di lavoro, quelli più importanti e utilizzati dai trader sono l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

L’analisi tecnica vuole “prevedereil trend dei mercati e degli indici prendendo come riferimento lo storico passato, gli eventi di mercato accaduti in passato. La seconda, l’analisi fondamentale, si basa invece sugli aspetti economici dei mercati e delle imprese quotate per individuare la strategia di investimento più corretta.

Per il trader che voglia operare nel Forex è fondamentale adoperare l’analisi per definire i mercati sfruttando risorse quali dati e grafici da elaborare per comprendere al meglio l’andamento dei mercati.

Moltissimi manuali e guide per leggere e interpretare i vari grafici sono a disposizione del trader che voglia imparare a fare trading con il Forex. Molte risorse si trovano all’interno delle piattaforme online oppure sono tutorial e webinar gratuiti che contengono le prime basi per avvicinarsi al trading. Senza una opportuna cultura dei grafici, in questo caso, trattandosi di uno strumento essenziale all’operatività del trader, non si può andare molto lontano, questo è giusto dirlo. La formazione è il primo strumento per fare trading in modo consapevole e tecnicamente preparato.

I grafici più utilizzati sono quelli ‘a candele’, ovvero quelli formati da barre che indicano in modo semplice ed immediato il trend di un titolo in un certo intervallo di tempo. Dai grafici possiamo capire moltissime variabili che riguardano la crescita dei valori, i punti di massimo e di minimo etc… Le informazioni che ricaviamo, però, devono poi essere utili a capire quando e come investire. In questo caso possiamo contare anche sul sostegno dei broker che fornisce la piattaforma attraverso la quale vendere e comprare.

La scelta del broker è fondamentale e dovrebbe prendere come punti di riferimento alcuni elementi: deposito minimo, commissioni, dati e info sui mercati, intuitività, semplicità, piattaforma demo. La piattaforma demo è fondamentale per chi non sa ancora nulla di trading online e vuole fare esperienza senza rischiare di perdere il proprio denaro, potendo mettere in pratica la teoria imparata e migliorando le proprie tecniche di investimento.

Leave a Reply