Broker opzioni binarie: come valutare per scegliere quello giusto

Scegliere il giusto Broker ForexQuando si ha a che fare con le opzioni binarie la domanda principale è sempre: come scegliere il broker giusto? In questo articolo cercheremo di fornire la risposta a questo quesito che così tanto assale i trader di tutto il mondo.

Per prima cosa è necessario fare chiarezza su cos’è un broker: il broker è l’intermediario tra il trader ed il mercato azionario, tramite la sua piattaforma di trading ogni utente può chiudere posizioni, controllare il proprio conto e monitorare le news ed i grafici di mercato, quindi è chiaro che il broker è un alleato del trader in tutto e per tutto.

Per maggiori info sui broker opzioni binarie clicca su: http://www.cimoasmd.it/broker-opzioni-binarie/

Per scegliere il broker giusto bisogna valutare alcuni criteri:

  1. Piattaforma di trading;
  2. Licenze e autorizzazioni;
  3. Sistema di assistenza.

Per quanto riguarda il primo punto è chiaro che per operare in maniera dinamica ed efficiente dovremo poter contare su una piattaforma moderna ed intuitiva, che permetta di chiudere posizioni in maniera repentina ma che allo stesso tempo fornisca tutte le informazioni necessarie per monitorare i dati di mercato in tempo reale. Inoltre ogni buon broker offre ai suoi trader una piattaforma demo con denaro virtuale, all’interno della quale poter provare le proprie tecniche, fare pratica e migliorare il proprio trading, così da poter essere preparati una volta che si deciderà di operare tramite denaro reale con il conto vero e proprio. Essendo il trading binario un operazione grazie alla quale è possibile operare da qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento, è necessario che il broker metta a disposizione dell’utente anche una piattaforma mobile, accessibile da tablet e smartphone, tramite qualsiasi sistema operativo.

Il secondo punto è quello più importante a livello di sicurezza, ogni broker infatti per operare in maniera legale deve essere provvisto della licenza, la più importante al livello europeo è quella della Cysec, con sede a Cipro, che si occupa di controllare tutte le transazioni effettuate dalle società e multare le stesse nel caso vengano scovate delle anomalie, ma grazie ai risultati raggiunti negli ultimi anni, ormai tutti i broker operano in maniera regolare e sicura, sotto lo stretto controllo della Cysec. Esistono anche altre licenze come quella della Consob, ente Italiano che sta acquisendo sempre maggiore importanza, anche all’estero.

L’ultimo punto da tenere in considerazione quando si valuta un broker, è quello di accertarsi che il sistema di assistenza sia efficiente e reperibile 24h 7 su 7. Questo perché in caso di problemi o dubbi, il trader dovrà sempre contare su uno staff preparato e pronto a risolvere immediatamente la situazione, via chat, telefono o mail, il tutto in più lingue. Molti broker hanno il loro punto forte proprio all’interno del servizio d’assistenza, seguendo i clienti passo dopo passo, per garantire un esperienza di trading eccezionale.

Fare trading è sicuramente un operazione piacevole e remunerativa, a patto che il broker con al quale decidiamo di affidarsi sia efficiente, sicuro e faccia al caso nostro.

No Responses

Leave a Reply

Please Do the Math