Settimana di Borsa influenzata da Draghi: quanto durerà l’effetto Bce?

Settimana di borsa sotto il segno di DraghiLa scorsa settimana dei mercati finanziari è stata dominata dalle mosse di Mario Draghi: il presidente della Banca Centrale Europea ha infatti annunciato misura importanti per cercare di allontanare lo spettro della deflazione e favorire così la ripresa dell’economia dell’ eurozona, poggiando – principalmente – sulla necessità di sbloccare una maggiore liquidità all’interno del sistema bancario, in favore di imprese e famiglie.

Come ampiamente intuibile, le intuizioni del numero 1 dell’ Eurotower hanno conferito il giusto dinamismo alle piazze finanziarie europee e, tra di esse, a quella italiana. Non è un caso che tutti i principali indici di Piazza Affari siano cresciuti su buoni livelli, con un controvalore degli scambi estremamente positivo, e un’euforia solo parzialmente negativamente compensata da Standard & Poor’s, che ha confermato il rating BBB al Paese, con outlook negativo.

Per quanto concerne le singole prestazioni degne di nota di questa settimana di borsa, sottolineiamo le performance convincenti dei titoli bancari, con i big Intesa Sanpaolo e Unicredit in buono spolvero. Tra gli altri titoli, passi in avanti per Eni (che ha chiuso con due partner internazionale alcuni accordi strategici molto rilevanti) e Mediaset (che ha giovato della diffusione di diverse indiscrezioni che vedrebbero la spagnola Telefonica pronta a offrire 350 milioni di euro per una partecipazione del 22% in Digital Plus).

Nei prossimi giorni l’attesa è incentrata nel comprendere se l’effetto Draghi possa o meno essere prolungato, o giungerà ad una inauspicata battuta d’arresto. L’impressione è che la luna di miele possa proseguire ancora per un pò.

Leave a Reply